fbpx
  • 0 Items - 0.00
    • No products in the cart.
Il futuro della ricerca scientifica

Open Access per l'università

open access per l'università

Open Access per l’università: ecco il grande tema che l’editoria mondiale si troverà ad affrontare nei prossimi anni.

Cosa si intende per Open Access

L’Open Access è la risposta della scienza ai rigidi copyright degli operatori commerciali che pubblicano i risultati delle ricerche scientifiche. Si chiama Open Access perché prevede la possibilità di usufruire dei contenuti della ricerca scientifica in maniera libera, gratuita, digitale, e senza registrazioni.

I contenuti sono rilasciati in licenza Creative Commons 4.0, e marcati da identificativi: ISBN, DOI o il codice ORCID. I formati sono: HTML, PDF, EPUB.

La scena internazionale

Università, governi nazionali, enti di ricerca sono al lavoro su questi temi, per ideare nuovi modelli di pubblicazione che includano la possibilità del open access, sia nel caso di case editrici di ateneo (le University Press), sia nel caso di modelli di business tradizionali (le case editrici commerciali).

La proposta di WriteUp

Open Access per l’università è la proposta di WriteUp per cercare di innovare l’editoria universitaria italiana, perché vogliamo anticipare i tempi; infatti abbiamo elaborato un modello di pubblicazione che rende l’open access una realtà anche per i testi monografici.

In cosa consiste
  • il contratto di edizione prevede la possibilità di pubblicare in OA;
  • l’autore/autrice potrà auto archiviare il proprio testo;
  • pubblicheremo il testo con licenza Creative Commons Attribution 4.0 (CC BY 4.0).
Il formato EPUB3

Potrai pubblicare il tuo testo anche nell’innovativo formato EPUB3: guarda la sezione del sito dedicata!

Il futuro

La nostra Open Access Policy

La proposta di WriteUp

Open Access per le monografie

Pubblicando con noi potrai scegliere di rendere disponibile in open access la tua monografia secondo questi tempi:

Tempi di embargo
  • 6-12 mesi dalla pubblicazione (legge Gallo, in approvazione al Senato);
  • 18-24 mesi dalla pubblicazione (legge in vigore).
Cosa potrai condividere

Potrai condividere il tuo testo in versione post-print fin da subito negli archivi della tua università, in formato PDF.

Gli archivi internazionali

Dove collocheremo il tuo testo

Se deciderai per la pubblicazione in open access, ci occuperemo di:

Identificativi

Applicheremo DOI, ISBN e ORCID alla tua monografia.

Archivi

Depositeremo il tuo testo nei seguenti archivi:

  • OpenEdition, accessibile a tutte le biblioteche che scelgono la licenza freemium;
  • DOAB (Directory of Open Access Books), il più grande archivio online che colleziona e indicizza le monografie.

Vuoi scoprire come pubblicare in open access?

Se vuoi scoprire di più sulla nostra proposta open access per l’università, scrivi alla nostra redazione all’indirizzo email scientifica@writeupbooks.com: innova la tua didattica insieme a noi, e se vuoi offrire un’opportunità unica ai tuoi contenuti scopri come pubblicare in digitale nell’esclusivo formato EPUB3!

FAQ

Sono obbligato/a a pubblicare in open access? No, è solo una possibilità.

Quindi posso scegliere tra i tempi di embargo previsti, oppure non scegliere affatto e pubblicare in maniera tradizionale? Sì, certo.

Open access e versione cartacea del mio testo possono coesistere? Certo! Chi desidera la copia cartacea potrà acquistarla nel modo consueto (librerie fisiche, piattaforme virtuali come Amazon e IBS, sito…).

Nel contratto sarà espresso chiaramente che potrò utilizzare il mio contenuto per l’archiviazione e la diffusione nei luoghi istituzionali? Sì, certo.

Posso pubblicare solo in open access? Sì, certo, è un’opzione.

Pubblicare in open access ha un costo? Sì, quello relativo alla composizione del testo.

Pubblicare in open access ha un costo fisso? Dipende dal testo (numero totale dei caratteri, presenza di immagini, grafici, tabelle, etc.), ma se possiedi fondi di ricerca terremo conto di quelli.

Pubblicare in open access nel formato EPUB3: è possibile? Sì, certo, l’unico ragionamento che dovremo fare insieme sarà relativo alla diffusione.

Posso vedere come è fatto un EPUB3? Certo, guarda la nostra sezione relativa!

Le soluzioni disponibili oggi

OJS e University Press

Una risposta parziale

Open Journal System

Open Journal System (OJS) è un ambiente digitale open source, che può essere installato tanto da un editore privato, quanto da università.

Guardando all'estero

Le University Press italiane

Le University Press del mondo anglosassone hanno ispirato le università italiane a crearne di proprie.

Approfondimenti

Leggi e convenzioni

Le basi normative

I documenti internazionali

I principi cardine dell’open access sono stati definiti nelle tre grandi dichiarazioni fondative del movimento:

La convenzione di Berlino è senz’altro la più completa. Su di essa, sono state costruite altrettante normative nazionali. Le più aderenti alla convenzione di Berlino sono quella tedesca, Gesetz zur Nutzung verwaister und vergriffener Werke und einer weiteren Änderung des Urheberrechtsgesetzes, e quella spagnola, Ley 14/2011, de 1 de junio, de la Ciencia, la Tecnología y la Innovación.

L’azione europea è culminata nella Raccomandazione della Commissione Europea sull’accesso all’informazione scientifica e sulla sua conservazione (2012/417/ UE) del 17 luglio 2012, che prevede un periodo di protezione del testo (articolo in rivista o monografia) non superiore a 6 mesi per l’ambito scientifico-tecnico, e non superiore a 12 mesi per quello sociale e umanistico.

In Italia

La proposta di legge Gallo

L’Italia ha recepito la Raccomandazione europea attraverso i commi 2, 3 e 4 dell’art. 4 della legge 112/2013, che ha convertito con modificazioni il d.l. 91/2013 “Disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attività culturali e del turismo”. I limiti di questa legge sono due:

  • l’accesso aperto riguarda i soli contributi in rivista che abbia almeno due uscite periodiche all’anno;
  • il periodo di protezione è di 18 mesi per i contributi di ambito scientifico-tecnico, e di 24 mesi per i contributi di ambito sociale e umanistico.

La proposta di legge Gallo:

  • prevede l’accesso gratuito anche ai materiali audio e video legati al contributo;
  • elimina la restrizione delle due uscite annue;
  • riporta i limiti di protezione del contributo agli standard europei: 6 mesi per il settore scientifico-tecnico, 12 mesi per il settore sociale e umanistico.