fbpx
  • 0 Items - 0.00
    • No products in the cart.

18.00 Iva inclusa

Canto e conto. Laboratorio

(2 recensioni dei clienti)

ISBN 978885629905, pagg. 112, prima edizione ottobre 2020.

Share

Meet The Author

" Conto perché posso... Canto che mi passa "

Attenzione: “Canto e conto” non è… un libro!

È un grande progetto didattico che l’autrice conduce da anni nella sua vita di insegnante di matematica e di canto. Un contenitore di idee, una provocazione, un gioco, una sfida, nel quale i disegni e i giochi grafici sono funzionali a stimolare la fantasia e l’immaginazione, indispensabili per capire la voce, ma anche per imparare il ragionamento matematico, che richiede invenzione continua.

Pagina dopo pagina, gli stimoli al pensiero creativo sono seguìti da semplici attività laboratoriali, che potranno essere guidate dall’insegnante o dal genitore, oppure affidate all’apprendimento autonomo.

“Canto e conto” è un vento di aria nuova nell’approccio al canto e alla matematica: non si è mai veramente stonati/e, né si deve odiare la matematica. 

Per cantare e contare, come dice sempre l’autrice ai propri allievi/e, l’età non conta!

Peso 200 g
Dimensioni 240 × 160 × 1.5 cm

2 recensioni per Canto e conto. Laboratorio

  1. Micol Sonnino

    Un libro davvero interessante per adulti e bambini. Sicuramente è importante che i più piccoli imparino fin da subito le tecniche di respirazione corrette e l’amore per la matematica, così come il pensiero logico e creativo, continuamente stimolati durante il libro insieme alla curiosità per il sapere: anche i più grandi possono imparare qualche chicca in più. Un percorso didattico e formativo che consiglierei a tutti.

    • Write Up

      Ciao Micol! Dici bene, Canto e Conto di Patrizia Pavoncello è un’avventura didattica e un percorso personale che intreccia il canto e il conto con uno scopo specifico: aguzzare l’ingegno, e mantenere la mente sveglia. Per questo, può essere adatto anche a un adulto/a che vuole coccolare un po’ la propria mente. Grazie per averci scritto!

  2. Giuditta Puccinelli

    Di “Canto e Conto” mi è piaciuto subito l’aspetto innovativo, creativo e accattivante. Ora sto sperimentando di persona l’aspetto applicativo con una bambina di 8 anni con una leggera discalculia. Aprendomi la strada con il “canto”, mi sto allargando nel”conto” utilizzando quello stimolo che partendo dall’immaginario arriva alla strategia risolutiva . Lo trovo molto valido. E imparo anche io!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like…